E’ stato un vero successo la Festa di San Martino

Degustazione di vini e amuse-bouche dopo la visita nella cantina del Castello DucaleTanti appassionati di vino e amici delle arti hanno partecipato alla giornata dedicata alla Festa di San Martino svoltesi domenica 11 novembre 2012 al Castello Ducale Castel Campagnano. Nel corso della giornata, le visite della cantina storica e le degustazioni dei vini del Castello Ducale e degli amuse-bouche di accompagnamento si sono concluse nel pomeriggio con la performance teatrale dell’attore Giovanni Gallo nel ruolo del Divin Poeta che ha declamato dei passi scelti tratti dalla Divina Commedia.
Nella sala macina del Castello ha avuto luogo la Mostra fotografica dal titolo ‘Antichi mestieri e tradizioni di Castel Campagnano’ con 28 fotografie in bianco e nero esposte e scattate tra il 1970 e il 1981 da Michele Pietro Marcuccio. Protagonista della mostra fotografica è la storia dei mestieri e delle tradizioni di Castel Campagnano (Caserta), il suo borgo e i suoi paesaggi agresti.
Fotografo per passione, Michele Marcuccio, oggi pensionato, ha partecipato e vinto numerosi concorsi fotografici nel corso del tempo. Le sue fotografie hanno in comune l’espressività dei personaggi, abitanti del borgo, dediti a mestieri oggi quasi completamente scomparsi, e l’amore per Castel Campagnano, paese di origine dove tutt’oggi risiede.Quartetto diretto dal Maestro Mario Ricciardi
Nel corso della Cena di San Martino, alla quale hanno preso parte ospiti illustri, la serata è stata allietata dal repertorio di musica classica, colonne sonore di film, jazz standard eseguita dai Maestri Mario Ricciardi al Flauto, Luigi Saffioti al Violino, Luigi Ciriello alla Viola, Sergio Savinelli al Violoncello.
Lo chef del Castello Professore Antonio Ruggiero ha proposto un menu autunnale improntato all’utilizzo di materie prime del territorio e di stagione: in antipasto Tris di Quenelle ricotta di bufala infornata con nocciole di Teano, Tortino di polenta con ragù di maiale nero e ricotta stagionata, Nido croccante di provola di bufala campana; come primo Paccheri di Gragnano con zucca, conciato romano e pepe, a seguire il Filetto di maiale con cachi in agrodolce e porcini di Roccamonfina, e come chiusura Semifreddo al cioccolato e Cantharellus cibarius.
Performance teatrale del Divin Poeta al Castello Ducale e Mostra fotograficaNel corso della cena, l’attore teatrale Giovanni Gallo ha declamato dei passi tratti da Canti dell’Inferno, Purgatorio e Paradiso.
Rispettivamente una vera e propria giornata e cena evento nel corso delle quali la cucina gourmet e gli stimoli culturali sono stati apprezzati dai partecipanti, che hanno richiesto il calendario dei prossimi eventi in programma che è ora disponibile nella sezione ‘Eventi’.

No Comments

Post A Comment