qualcosa di... per sposa

Superstizioni della Sposa, location Caserta

Gli scenari unici e suggestivi del paesaggio che circonda la nostra villa per matrimoni a Caserta, fanno da corollario agli ambienti e agli spazi ricchi di storia dove il vissuto traspare, ed evidenzia un luogo di tradizioni che dona una magica atmosfera ai tuoi eventi.
A Castello Ducale di Castel Campagnano il fascino del passato e lo stile contemporaneo si fondono, dando vita ad un luogo unico dove perpetuare abitudini antiche abbinandole a nuove interpretazioni.
Sono tante le spose che pianificano il loro evento presso la nostra villa per matrimoni a Caserta, seguendo tradizioni e superstizioni al fine di propiziarsi la sorte per la nuova vita che si apprestano ad intraprendere. Una delle superstizioni più radicate e rispettate è rappresentata dal detto vittoriano secondo il quale ogni sposa nel giorno del matrimonio dovrebbe indossare qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di blu, e dovrebbe tenere una moneta da sei pence nella scarpa.
Vediamo insieme i significati, e le curiosità legate a queste usanze:
-L’oggetto nuovo e quello vecchio simboleggiano il passaggio dalla fanciullezza alla nuova condizione di sposa.
-Chiedere in prestito qualcosa , esprime una sorta di “omaggio” da parte della sposa ad una persona cara, in quanto il gesto equivale a far partecipare quest’ultima attivamente alla cerimonia.
-L’oggetto blu ricorda l’uso ebraico di ornare le spose con un nastro di questo colore, segno di purezza, amore e fedeltà.
-La moneta da sei pence dovrebbe assicurare la ricchezza: nel matrimonio a Caserta come nel resto dell’ Italia, vista la difficoltà di procurarsene una, questa voce è stata sostituita da “qualcosa di regalato”.
Attraverso la nostra esperienza in villa per matrimoni a Caserta, osserviamo che ogni sposa possiede i propri personali piccoli rituali propiziatori da eseguire affinché la nuova vita che sta per iniziare sia delineata dalla buona sorte, molte seguono le tradizioni mantenendo la superstizione di indossare qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di regalato e qualcosa di blu, trovando divertente reinventare il tutto in modo creativo.

di Valeria D’Esposito, wedding blogger di Castello Ducale di Castel Campagnano

No Comments

Post A Comment